.
Annunci online

toolbar

Una storia ancora da raccontare: Giancarlo Siani



È a Giancarlo Siani, giornalista di soli 26 anni ucciso a causa dei suoi articoli di denuncia alla criminalità, che l’organizzazione del Festival Internazionale del Giornalismo (alla sua terza edizione 1/5 aprile 2009) e l’Associazione Ilaria Alpi dedicano il 3° concorso giornalistico “Una storia ancora da raccontare”.

Un eroe anticamorra, come lo definisce il regista Marco Risi, che sulla sua vicenda ha costruito il film Fortapasc. Un giovane cronista che scriveva pagine intrise di passione e di forza, pagine che con tenacia raccontavano verità troppo scomode.  

Giornalista del quotidiano il Mattino, viene ucciso in un agguato nel quartiere napoletano del Vomero la sera del 23 settembre 1985. Nei suoi articoli denunciava la criminalità organizzata e l’espansione economica dei boss locali. Prima di essere ucciso Siani stava lavorando all’intreccio politica camorra, proprio nel momento in cui piovevano in Campania i miliardi per la ricostruzione delle zone colpite dal terremoto del 1980. Promotore di iniziative, firmatario di manifesti d’impegno civile e democratico, Siani era divenuto una realtà: scomodo per chi navigava nelle acque torbide del crimine organizzato, d’incoraggiamento per chi aveva una coscienza civile, ma non aveva il coraggio per urlare. Lui, invece, urlava con i suoi articoli, urlava con umiltà, ma paradossalmente riusciva ad insinuarsi. E così diventa fulcro dei primi e temerari movimenti del fronte anticamorra che stavano sorgendo.

Il concorso, che si articola nelle due sezioni carta stampata e video giornalismo, intende premiare i lavori che meglio sapranno raccontare la storia di Giancarlo Siani. Il bando è aperto ai giornalisti e praticanti al di sotto dei 30 anni di età, agli allievi delle scuole di giornalismo e agli studenti di qualsiasi facoltà universitaria. Gli elaborati dovranno essere inediti e potranno essere frutto di attività individuale o di gruppo. Per ciascuna delle sezioni sarà proclamato un vincitore che riceverà, rispettivamente, un premio consistente di 2.500,00 euro (duemilacinquecento euro). La giuria è composta da: Mario Orfeo (Direttore il Mattino) Presidente, Paolo Siani, Ottavio Lucarelli (Presidente Ordine dei giornalisti della Campania), Lirio Abbate (ANSA), Roberto Morrione (Associazione Ilaria Alpi).

Gli elaborati per essere ammessi al concorso, devono pervenire entro il 28 febbraio 2009 a mezzo R.R. al seguente indirizzo: Il Filo di Arianna, via Cortonese 82/A, 06127 Perugia.

La manifestazione finale di premiazione si svolgerà a Perugia nelle giornate del Festival Internazionale del Giornalismo (1/5 aprile 2009).

Il bando si può scaricare on line dal sito www.festivaldelgiornalismo.com.

sfoglia        febbraio